FreeWheeling Dolomites

dolomiti-inverno / sci-alpinismo

Traversata delle Dolomiti

All inclusive

Le Dolomiti sono montagne uniche al mondo e dalla conformazione particolare: le cime infatti sono spesso inaccessibili allo sci, mentre un intricata rete di valli e stretti accessi contorna le famose torri e guglie di roccia, rendendo questo terreno un affascinante labirinto bianco. A nostro parere, è quindi la traversata scistica la forma più spettacolare di apprezzare le Dolomiti di Inverno.

Con questa traversata da compiersi in 7 giorni, vogliamo portarvi ad esplorare questo vasto territorio in maniera originale ed entusiasmante. Partendo dal Passo Rolle, in Trentino, attraverseremo tre regioni fino a terminare in Alto Adige. Questa traversata si caratterizzerà per i paesaggi unici, le bellissime sciate, gli accoglienti rifugi gestiti dove dormire e si concluderà solo dopo aver attraversato, sci ai piedi, il famosissimo laghetto di Braies, ovviamente completamente ghiacciato!

 

 

tipo d attività

traversata sci alpinismo intermedio

caratteristiche

all-inclusive 7 giorni 8 notti

dove

Da passo Rolle a Braies

programma personalizzato

vedi “info”

Info
Duration
PROGRAMMA PERSONALIZZATO
All- inclusive
ATTREZZATURA
La vostra Guida Alpina
Periodo
Rimborso Covid
giorno per giorno

GIORNO 1: SAN MARTINO DI CASTROZZA – PASSO ROLLE

Il primo giorno partiamo dal passo Rolle, con l’energie ancora fresche affrontiamo la lunga gita che ci porterà fino al Passo del Mulaz. Da qui i più audaci potranno proseguire e raggiugere i 2906 metri della cima del monte Mulaz. Ora ci aspetta una lunga e stupenda discesa che attraversa la Val di Focobon fino a raggiungere gli impianti di risalita di Falcade. Con pochi impianti e una bella discesa arriveremo al Passo San Pellegrino, qui grazie alla motoslitta del rifugio arriveremo comodamente al rifugio Fuciade, uno dei rifugi più accoglienti delle Dolomiti dove ci aspetta un ottima cena.

DIFFICOLTA’: BS, S2-S3

DISLIVELLO: salita 650/950 metri, discesa 1700 metri.

GIORNO 2: RIFUGIO FUCIADE – PASSO PRINCIPE

Lasciamo a malincuore l’incantevole rifugio Fuciade e saliamo gli assolati pendii sovrastanti fino a raggiungere il Passo Selle. A questo punto ci aspetta una nuova spettacolare discesa che terminerà solo presso gli impianti di Pozza di Fassa. Qui un nuovo impianto ci riporterà in quota da dove poi saliremo, circondati da un’ ambiente solitario di rara bellezza, il Rifugio Principe. Il rifugio si trova presso l’omonima forcella nel cuore del Catinaccio, uno dei posti forse più famosi delle Dolomiti, molto frequentato d’Estate ma solitario di Inverno.

DIFFICOLTA’: MSA, S2

DISLIVELLO: salita 950 metri, discesa 1100 metri.

GIORNO 3: RIFUGIO PASSO PRINCIPE – PASSO SELLA

Oggi ci aspetta la traversata del gruppo del Catinaccio, passando per la Forcella Antermoia. Una breve ma impegnativa salita ci porta a una piccola forcella panoramica circondata da alte pareti verticali; qui è possibile una piccola deviazione per aggiungere un altra bella cima al nostro contacime; altrimenti scendiamo diretti fino al laghetto ghiacciato di Antermoia e l’omonimo rifugio. Calzate nuovamente le pelli ci portiamo in breve ad una nuova forcella da cui una lunga ed entusiasmante discesa porterà fino a Campitello di Fassa. Ora non ci rimane che prendere un impianto e risalire fino a passo Sella dove ci attende un nuovo, incantevole rifugio.

DIFFICOLTA’: BS, S2-S3

DISLIVELLO: salita 400 metri, discesa 1100 metri.

GIORNO 4: RIFUGIO VALENTINI – COL RAISER

Il Sassolungo è la montagna simbolo della Val Gardena: oggi entreremo in questo labirinto di guglie e torri e attraverseremo interamente il gruppo. Dal nostro rifugio una bella salita soleggiata ci porta alla forcella Demez, da qui seguiremo una bellissima discesa lasciandoci alle spalle il rifugio Vicenza per proseguire fino al paesino di Santa Cristina. Ora risaliamo per raggiungere il Col Raiser, altro punto panoamico privilegiato.

DIFFICOLTA’: BS, S2

DISLIVELLO: salita 450 metri, discesa 1050 metri.

GIORNO 5: COL RAISER – LA VALLE

Il gruppo dolomitico che attraverseremo oggi è quello del Puez: queste cime separano la Val Gardena dalla Val Badia, dal nostro rifugio iniziamo una salita in ambiente solare e maestoso che ci porterà alla piccola forcella Roa, grazie alla quale ci affacciamo ai pendii nord che scendono sul versante opposto. La neve qua è quasi sempre di ottima qualità, tanto che una volta arrivati al termine vorremmo già ritornare in cima! Invece da Longiarù ci spostiamo tramite taxi nel piccolo villaggio di La Valle dove dormimo in un albergo.

DIFFICOLTA’: BSA, S2-S3

DISLIVELLO: salita 650 metri, discesa 1300 metri.

GIORNO 6: CIURNADU – SENNES

Oggi attraverseremo la Val di Fanes, su questa valle vengono tramandate da secoli numerose leggende, in effetti è una fama più che meritata visto la bellezza misteriosa di questi paesaggi. La valle è chiusa da montagne alte e molto selvaggia, noi passeremo per il rifugio Lavarella, aperto anche di inverno risulta molto piacevole fermarsi per il tempo di un piatto caldo. Proseguiamo quindi in discesa per poi risalire fino al piccolo rifugio Sennes, immerso nel bianco della neve.

DIFFICOLTA’: MS, S2

DISLIVELLO: salita 900 metri, discesa 950 metri.

GIORNO 7: SENNES – BRAIES

Di certo l’ultimo giorno non può che essere spettacolare: anche oggi risaliremo ad una forcella che segna lo spartiacque tra due zone molto diverse, lasceremo infatti la Val Badia per terminare il nostro tour in Val Pusteria. Per chi avesse ancora energie da spendere, è possibile abbinare la breve salita alla forcella ad una cima di grande soddisfazione ma anche di elevato impegno. Dalla forcella ci godiamo una discesa, molto varia e non banale. La discesa termina infine sul lago ghiacciato di Braies, ormai famosissimo e forse troppo frequentato nella bella stagione. Per fortuna siamo di inverno ed il ricordo del lago con alle spalle i monti appena sciati rimarrà indelebile nella nostra memoria.

Col taxi andiamo in hotel in Val Badia per il meritato ristoro e sauna.

DIFFICOLTA’: BS, S2-S3

DISLIVELLO: salita 400 metri, discesa 1200 metri.

Prezzi

prezzi all-inclusive

4 days/5 nights4 giorni/5 notti5 days/6 nights5 giorni/6 notti6 days/7 nights6 giorni/7 notti7 days/8 nights7 giorni/8 notti
2 peoplepersone1285 €1590 €1895 €2200 €
3 peoplepersone1050 €1293 €1536 €1780 €
4 peoplepersone940 €1155 €1385 €1670 €
5 peoplepersone900 €1100 €1340 €1610 €
6 peoplepersone866 €1069 €1300 €1570 €

I prezzi ALL INCLUSIVE sono da intendersi a persona in € per il numero di giorni scelti.

Il rapporto è di 1 guida ogni MAX 6 clienti.

COMPRESO NEL PREZZO ALL-INCLUSIVE

  • Accompagnamento guida UIAGM/IFMGA.
  • Itinerario personalizzato.
  • 2 notti, quella prima della partenza e quella dell’ultimo giorno di tour in hotel *** con trattamento di prima colazione (stanza singola su richiesta).
  • Notti del tour in hotel in stanze doppie o triple o in rifugio in stanze doppie o triple (se disponibili) o camerata, con trattamento mezza pensione.
  • Nolleggio zaino con kit A.R.T.V.A, pala e sonda.
  • assicurazione infortunio.
  • tasse soggiorno locali
  • IVA

 

NON COMPRESO NEL PREZZO:

  • 2 cene: prima e ultima sera.
  • Pranzi durante il tour.
  • Noleggio attrezzatura da sci (per chi desideri noleggiare l’attrezzatura è comunque possibile farlo all’arrivo, con l’assistenza della vostra Guida Alpina).
  • Trasferimento da-per areoporto (disponibile su richiesta).
  • impianti di risalita.
  • transfer in taxi

calcolare aprossimativamente 150 € a testa per spese impianti e taxi su traversata Dolomiti di 7 giorni.