FreeWheeling Dolomites

dolomiti-estate / arrampicate-su-roccia

Vie a spit in Dolomiti

Le vie a spit in Dolomiti, una selezione

 Per via moderna, o a spit, si intende un itinerario generalmente tracciato negli ultimi decenni e che come caratteristiche salienti in genere presenti: una chiodatura a spit, o mista spit e chiodi, un’ arrampicata su placche o muri aperti, ricercando, piuttosto che la linea di maggior debolezza, quella su roccia migliore e con il tipo di arrampicata più divertente. E’ per questi motivi che anche la scala delle difficoltà utilizzata è generalmente quella Francese per l’arrampicata sportiva. Attenzione comunque a non sottovalutare questo tipo di vie: in Dolomiti l’idea dell’impegno alpinistico risulta spesso preponderante, ciò si riflette nella distanza tra le protezioni fisse o nella necessità di utilizzare, laddove possibile, anche protezioni “veloci” come friends o nut. E’ ovvio che gli esempi descritti in questa sezione non esauriscono certo le possibilità, ma vogliono piuttosto fornire una panoramica su cosa ci si può aspettare dall’arrampicata su vie moderne in Dolomiti.

focus

difficoltà tecnica
ottima roccia

tipo di attività

multipitch di tipo sportivo

livello

da medio ad alto

programma personalizzato

vedi “info”

Info
livello
DOVE
SERVIZIO PERSONALIZZATO
CARATTERE ITINERARIO
ATTREZZATURA
OFFERTA BEST DAYS
OFFERTA ALL-INCLUSIVE
LA VOSTRA GUIDA ALPINA
una lista di vie moderne

CRODA DA LAGO: ambiente solare e affascinante

monte Formin, via Re Artu, 6b, 300 metri: Una bella parete dal comodo accesso è percorsa da questa via a spit ravvicinati.

SPALTI DI COL BECCHEI: via a spit su roccia entusiasmante

via Los Angeles, 6a+, 200 metri: nei pressi di Cortina, questa è una parete che si distingue per l’incredibile qualità della roccia. Unica pecca è un lungo avvicinamento su ampio sentiero leggermente in salita, che però può invece risultare divertente se al posto delle gambe utilizziamo la bici elettrica.
Numerosi sono gli itinerari su questa parete, ad esempio: Superponzio, 6b oppure Thriller, 7a.

PICCOLO LAGAZUOI: le classiche moderne

via Orizzonti di gloria, 6a, 250 metri: bella via su roccia da buona a eccellente, si raggiunge facilmente dal Passo Falzarego e finisce sulla famosa Cengia Martini, teatro di epiche battaglie durante la guerra del 1916-1917.

PIRAMIDE DI CIMA BOIS: bella salita

via the wall, 7a, 300 metri: una splendida cima nei pressi del passo Falzarego è raggiunta da un bell’itinerario ben attrezzato che si mantiene costante tra il 6a e 6b fino all’ultimo impegnativo tiro.

COL DEI BOS

via ada, 5c, 300 metri: facile e divertente itinerario attrezzato a spit adatto ai primi passi su multi-pitch.

CRODA DA LAGO: all’ombra dei Lastoi

torrione Marcella, via Nikibi, 6b, 350 metri: un avvicinamento piuttosto ripido si ripaga grazie alla bellezza della roccia e all’ambiente splendido del torrione.

PIZ CIAVACES: tra le classiche la via a spit per eccellenza

via le moto dal sella, 7a+, 300 metri: la soleggiata parete sud del piz chiavaces è una delle pareti più conosciute e frequentate delle Dolomiti. Avvicinamento brevissimo, qualità della roccia e comodità di discesa sono sicuramente le sue carte vincenti. Gli itinerari qua, classici o moderni, sono veramente tanti!

PRIMA TORRE DEL SELLA: stupenda cima, stupendo itinerario

via Delenda Carthago, 6b, 180 metri: sulle famosissime pareti delle torri del Sella accanto alle vie classiche, trovano spazio anche quelle moderne con chiodatura mista. Delenda Carthago ne è un esmpio: dopo un primo tiro alpinistico iniziano delle belle placche di 6a e 6b.

PARETE OSCURA DELLA LUNA: posto speciale in Dolomiti per una fantastica via a spit

via Indian Summer, 6a+, 220 metri: questa interessante parete nei pressi dell’abitato di Colfosco, offre numerosi itinerari ben attrezzati a spit su ottima roccia.

MUR OCCIDENTALE DE PISCIADU: impegnativa salita moderna

via Oro e Carbone, 7a, 400 metri: la via corre lungo una liscia parete strapiombante, che attira l’occhio dell’arrampicatore che dovesse transitare verso il Passo Gardena. L’arrampicata è faticosa su roccia magnifica: impegnativa ma di grande soddisfazione.